Tel.+39 049 8830675

E-mail: info@unicarve.it

Metadistretto zootecnia e Reti innovative

La Regione Veneto con la Legge regionale 4 aprile 2003, n. 8 e s.m.i. “Disciplina delle Aggregazioni di Filiera, dei Distretti Produttivi ed interventi di sviluppo industriale e produttivo locale”, ha definito una disciplina organica degli interventi a sostegno dei distretti e metadistretti produttivi fornendone i criteri per l’individuazione e le procedure di riconoscimento.

Si definiscono distretti produttivi i sistemi caratterizzati dalla compresenza sul territorio di un’elevata concentrazione di imprese tra loro integrate in un sistema produttivo rilevante e di un insieme di attori istituzionali aventi competenze ed operanti nell’attività di sostegno all’economia locale.

ll distretto produttivo è espressione della capacità del sistema di imprese e delle istituzioni locali di sviluppare una progettualità strategica che si esprime in un Patto per lo sviluppo di aggregazioni, in conformità con gli strumenti legislativi e programmatori regionali vigenti.

Il metadistretto si distingue dal primo perché presenta una estesa diffusione della filiera produttiva sul territorio regionale, risultando strumento rilevante per l’economia della Regione.

Il Metadistretto Della Zootecnia Del Veneto

Il Metadistretto promosso da Unicarve è denominato “Metadistretto della Zootecnia del Veneto (Produzioni Animali Venete)”, in rappresentanza di una estesa diffusione della filiera zootecnica sul territorio veneto quale strumento strategico per l’economia regionale, costituita da un numero di imprese locali produttive superiore a 250, e un numero di addetti superiore a 5.000, come previsto dalla L.R. 8/2003 come novellata dalla L.R. 5/2006.

La filiera rappresentata dal “Metadistretto della Zootecnia del Veneto” è costituita dai soggetti appartenenti a tutto il settore zootecnico regionale, che comprende sia il sistema produttivo, che il sistema della trasformazione (sia industriale che artigianale) e della commercializzazione. In dettaglio i soggetti coinvolti interessano allevamenti, mangimifici, macelli, laboratori di sezionamento, industrie di trasformazione, salumifici e prosciuttifici, logistica per il trasporto e la distribuzione del prodotto (dall’animale vivo al prodotto trasformato), rete commerciale e distributiva, ditte produttrici di macchinari e attrezzature, aziende che offrono servizi di assistenza e ricerca.

A questi si aggiungono diversi soggetti a carattere istituzionale quali Province, Comuni, Comunità Montane, Università, Consorzi di Bonifica, ecc…. che completano il gruppo di partenariato, contribuendo a rafforzare il valore di rappresentanza del Metadistretto.

Le produzioni coinvolte nella filiera riguardano i bovini da carne, i suini, gli avicoli ed i conigli, che rappresentano le principali produzioni del settore zootecnico regionale

Obiettivo generale che sta alla base della costituzione del Metadistretto della Zootecnia del Veneto è quello della promozione di una strategia di filiera produttiva che coinvolgendo un numero rappresentativo di soggetti, sia privati che pubblici, ottimizzi al meglio le risorse disponibili, sia economiche che sociali, portando benefici all’intero settore economico rappresentato.

Il Metadistretto della Zootecnia del Veneto vuole essere un braccio a disposizione di tutta la filiera a cui a cui fare riferimento e un contenitore di idee e progetti che tutti possono proporre.

Se hai un progetto da proporre, scarica il modulo e proponi la tua idea!